Grazie! La vostra richiesta è stata correttamente inoltrata.


  Iniziative
2014-04-02
Crescita economica, aziende familiari e finanza per i mercati internazionali

Il Prof. Nicola Lattanzi sarà relatore del convegno organizzato dalla Banca Federico Del Vecchio, nell’ambito del ciclo “serate di conversazione”, intitolato: Crescita economica, aziende familiari e finanza per i mercati internazionali.

L’ evento si terrà mercoledì 2 aprile p.v. dalle ore 18:00 alle 19:30 presso l’Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, Via della Scala, 16 – Firenze

2014-03-27
Local firms' strategies and cluster coopetition in Tuscany: the case of "Toscana Promozione" Agency

Lorenzo Dal Maso, University of Florence, Department of Business and Economics, Italy
Nicola Lattanzi, University of Pisa, Department of Economics and Management, Italy

on Business Perspectives

Abstract. This study examines a new paradigm of coopetition strategy emerged in Tuscany, one of the most famous Italian area in the world for cultural and economic heritage‏. Nowadays, global success in business requires that firms implementboth competitive and cooperative strategies (i.e. coopetition). This strategy, according to Ray Noorda (the founder of Novell - an American multinational software and services company headquartered in Provo, Utah), consider the advantages arising when both cooperation and competition coexist in the same domains.
In the last twenty years, articles related to coopetition investigated several aspect of this strategy; in contrast, industry level coopetition has been investigated less than the other features (Rusko, 2011). Giving the literature review, there is a lack in knowledge regarding the benefitsof coopetition fostered by local governments with foreign governments.
Our study presents a new approach of industry-level coopetition; through the qualitative case study of the economic agency promotion in Tuscany, Toscana Promozione, we present a new paradigm of coopetition strategy in where firms are in a coopetition relationship with foreign competitors (and governments) thanks to the support of local authorities.
The main result of our research is that the boundary between institution and entrepreneur must be clear, government and local authorities must enforce competitiveness to improve the environment in which firms cooperate with the Institution and compete each other with their own strategy. However during economic downturn periods, government and local authorities should, also, consider the possibility to becomepromoter, and supporter, of emerging entrepreneurship.

2013-11-20
XXVII° conferenza Research in Entrepreneurship and Small Business

Il Prof. Lattanzi ed il Dott. Dal Maso parteciperanno alla XXVII° conferenza Research in Entrepreneurship and Small Business (RENT) il prossimo 20 novembre 2013 presentando la ricerca dal titolo “Entrepreneurial culture, family business and new international markets. The importance of institutions strategy as attraction for venture capitalist”.

L’evento si terrà presso la sede dell’ ISM University of Management and Economics (Vilnius – Lithuania) e sarà sponsorizzato dall’ European Council for Small Business and Entrepreneurship (ECSB) e dall’ European Institute for Advanced Studies in Management (EIASM). 

2013-04-12
Il Capitale dell'Azienda Familiare fra Credito e Finanza

Il Capitale dell’Azienda Familiare fra Credito e Finanza

12 aprile 2013 dalle ore 15,30 alle 19,00 Palazzo Bernardini, Piazza Bernardini.

Saluti e introduzione

  • Cristina Galeotti, Presidente Associazione Industriali di Lucca
  • Luca Bronchi, Direttore Generale Banca Etruria

Interventi

  • Giovanni Liberatore,
Professore Ordinario di Valutazione di azienda, Università di Firenze Pmi, azienda familiare e valori intangibili per attrattività del capitale
  • Luca Parenti,
Partner KPMG KStudio Firenze, 
La variabile fiscale come leva di crescita della cultura aziendale
  • Nicola Lattanzi,
 Professore associato di Strategia e Governo dell’Azienda Familiare, Università di Pisa, 
Percorsi strategici, autonomia statutaria e appetibilità
finanziaria dell’azienda familiare
  • Gabriele Cappellini, 
Amministratore Delegato Fondo Italiano d’Investimento SGR Azienda familiare, modelli di governance e apertura
 del capitale di rischio

Modera e conclude

  • Mauro Zavani,
Professore Ordinario di Economia Aziendale, Università di Modena e Reggio Emilia. 

2012-01-01
Aziende Famigliari e Longevità Economica


Aziende famigliari e longevità economica

Fasi, modalità di analisi e strumenti operativi

A cura di: Del Bene LucaLiberatore GiovanniLattanzi Nicola

Editore: Ipsoa

Anno: 2012

ISBN: 978-88-217-4090-9, 978-88-217-4091-6

URL: 
IPSOA 

L’azienda è il fulcro della ricchezza nazionale. L’imprenditorialità è prerogativa di soggetti che vedono nell’assunzione del rischio economico la propria identità. Molte sono le parti sociali interessate a favorire il processo di sviluppo imprenditoriale: autorità governative (sia italiane, sia estere), investitori, istituzioni accademiche, enti non-profit e soggetti privati che vedono nell’impresa il motore di crescita economica, sviluppo sociale e benessere individuale. Il forte riferimento allo sviluppo dell’impresa chiama in causa, con forza e vigore, la richiesta di competenze manageriali.

È l’imprenditorialità che accende la scintilla della vita economica ed è la managerialità che alla vita economica offre modelli e strumenti di analisi utili al processo di formazione delle decisioni aziendali. Il processo di managerializzazione dell’azienda familiare ha quale obiettivo, fra gli altri, l’incremento del livello di consapevolezza decisionale.

La longevità dell’azienda famigliare è basata su due sfide: ottenere risultati in linea o superiori alla media del settore e tendenza alla ricerca di armonia relazionale fra i differenti attori coinvolti. In tal senso assume rilievo ed importanza strategica il tema della governance affinché siano chiaramente ripartiti i ruoli ed il potere decisionale. Il libro si rivolge ad imprenditori e professionisti a vario titolo coinvolti nella gestione dell’impresa famigliare ed ha l’obiettivo di offrire loro un supporto multidisciplinare.

Indice contenuti

1.       Sul concetto di dimensione aziendale
2.       I modelli concettuali e le condizioni di funzionamento delle aziende famigliari
3.       La corporate governance nelle imprese famigliari
4.       La funzione imprenditoriale e la funzione manageriale
5.       Dalla business idea all’azione imprenditoriale: un modello per la fase di start up
6.       Continuità nel pensiero strategico e longevità economica
7.       La valutazione delle family business
8.      Ruolo della famiglia nell’azienda famigliare: dinamiche di crescita, sviluppo e successione aziendale
9.       Organizzazione e competenze nelle PMI famigliari
10.   Strumenti giuridici per il passaggio generazionale
11.    Le crisi famigliari - aziendali - patrimoniali: previsione, governo e strumenti strategici
12.    Rischio e finanziamento nell’impresa famigliare
13.    Il patrimonio della famiglia tra family business e family office